Home Articoli Blog Patentino droni – Regolamento Europeo ed ENAC – Droni < 250 grammi

Patentino droni – Regolamento Europeo ed ENAC – Droni < 250 grammi

by Fabio Affortunato
patentino-droni-easa-enac-droni-250gr
Reading time / Tempo lettura : 4 minutes / minuti

Il regolamento europeo sui droni è operativo dal 01/01/2021 e come ben sappiamo c’è un periodo di convivenza forzata (transizione), con il regolamento nazionale ENAC. In relazione appunto a questo periodo di sovrapposizione e a “come comportarsi per …” sono giunte diverse email con la richiesta di fare appunto chiarezza.

Per rispondere alle esigenze dei lettori, 4mydrone, ha programmato la pubblicazione di una serie di articoli avente come oggetto l’esame comparato di cosa prevede il regolamento europeo sui droni e cosa invece considera il regolamento ENAC, alla luce anche delle recenti F.A.Q. (vedi articolo del blog “QR Code–Registrazione – Aggiornamento ENAC via F.A.Q. “), per il periodo transitorio.

In particolare lo scopo del presente articolo è dunque fornire ai piloti di droni con peso inferiore ai 250 grammi, informazioni circa i requisiti necessari (es. la necessità o meno del patentino droni, registrazione del drone sulla piattaforma d-flight, etc.), per essere in regola e volare col proprio drone in ossequio ai regolamenti.

Road Map Regolamento europeo – Patentino droni

La coesistenza di regolamenti porta spesso ad ambiguità e/o conflitti se i limiti dell’uno o dell’altro non sono ben chiari. Talvolta la confusione aumenta anche in relazione alla mancanza di un riferimento temporale di validità di una norma o di una regola.

Considerato che le competenze di ENAC, alla luce dell’entrata in vigore del regolamento europeo sui droni 2019/974, dovrebbero riguardare:

  • il sistema di registrazione degli operatori UAS e dei sistemi UAS immatricolati,
  • il rilascio di autorizzazioni per le operazioni Specifiche,
  • il rilascio e la gestione dei certificati di competenza dei piloti,
  • la gestione dello spazio aereo,
  • l’applicazione del regolamento europeo sui droni,
  • l’aggiornamento – eventuale – di regolamenti,
  • il controllo sugli operatori, piloti e droni in relazione al regolamento europeo,
  • supervisionare la sicurezza,
  • verifica delle non conformità di operatori rispetto a quanto autorizzato,
  • la gestione end2end dei certificati necessari per eseguire operazioni con i droni nelle “Open Category” e nelle “Specific”.

Appare chiaro che non dovrebbe esserci una ingerenza dell’ENAC sulle norme base del regolamento europeo sui droni, tuttavia e bene analizzare da aero la situazione, per rispondere, possibilmente a tutti gli interrogativi.

Per sgombrare i primi dubbi, iniziamo col dire che sia il Regolamento europeo droni 2019/947 che il Regolamento europeo di esecuzione sui droni 2019/97 e il regolamento ENAC integrativo UAS-IT consentono di pilotare, per un periodo transitorio (scadenza 31/12/2022), droni privi di marcatura CE in tutte e tre le sotto-categorie (A1, A2, A3) della categoria “Aperta” (vedi articolo del blog “Regolamento europeo EASA Droni – Catg. Aperta“). Questi droni “non conformi (ovvero senza marchio CE)”, faranno parte quindi delle Limited Open Category.

A partire poi dal 01/01/2023, questi stessi droni “non conformi (ovvero senza marchio CE)” potranno volare solo nella categoria Aperta, sotto-categoria A1 se il loro peso è < di 250 grammi, oppure nella sotto-categoria A3 se il loro peso > 250 grammi.

Ovviamente per le due sotto categorie sopra menzionate varranno i rispettivi requisiti e limitazioni.

Categoria Aperta Droni Requisiti

Obblighi patentino in relazione al peso – Normativa droni – 4mydrone

Situazione attuale – Droni con peso (MTOM) < 250 grammi

Coma anticipato, questo capitolo si occupa dei requisiti che i piloti di droni con MTOM (vedi “Droni – Acronimi & Termini“), inferiore ai 250 grammi (vedi ad esempio articolo del blog “DJI Mini 2 – Info e specifiche del drone senza patentino“), devono rispettare dal punto di vista Regolamento europeo droni e dal punto di vista ENAC.

Regolamento europeo droni

Per il regolamento europeo sui droni, nei suoi emendamenti: regolamento europeo 2019/945, regolamento europeo droni 2019/947 e regolamento di esecuzione (UE) 2020/746, un pilota di un drone con MTOM < 250 grammi appartiene alla categoria “Aperta”, sotto-categoria A1, con classe C0 (in futuro), è tenuto a rispettare i seguenti requisiti:

Requisiti da soddisfare per Regolamento europeo sui droni

  • Patentino pilota droni
    • nessun patentino droni per pilotare, nell’ambito della comunità economica europea, un drone con peso minore di 250 grammi,
    • età minima pilota 16 anni.
  • Registrazione drone
    • il drone in questione deve essere registrato su d-flight, se e solo se è dotato di telecamera o dispositivo per la registrazione audio, altrimenti no!
  • Documentazione al seguito
    • manuale utente (ovvero manuale operativo drone),
    • assicurazione (obbligatoria per tutti i droni).
  • Limitazioni volo generali
    • il pilota del drone deve rispettare le seguenti limitazioni:
      1. volo a vista (VLOS),
      2. non superare i 120 metri in altezza durante il volo (A.G.L.),
      3. massima velocità orizzontale 68 km/h,
      4. il drone non deve avere bordi affilati,
      5. consentito volo sulle persone estranee ma non sulle folle.
      6. rispettare le limitazioni di volo relative alla zona di operazione (vedi mappe portale d-flight).

 Regolamento ENAC 

Per il regolamento ENAC integrativo UAS-IT  (vedi articolo del Blog “Regolamento UAS-IT: l’integrazione ENAC al regolamento droni EASA“), per i droni con peso < 250 grammi valgono gli stessi requisiti stabiliti dal regolamento europeo sui doni ovvero:

Requisiti da soddisfare per ENAC

  • Patentino pilota droni
    • nessun patentino droni per pilotare, in Italia e nell’ambito della comunità economica europea, un drone con peso minore di 250 grammi,
    • età minima pilota 16 anni.
  • Registrazione drone
    • il drone in questione deve essere registrato su d-flight, se e solo se è dotato di telecamera o dispositivo per la registrazione audio, altrimenti no!
  • Documentazione al seguito
    • manuale utente (ovvero manuale operativo drone),
    • assicurazione (obbligatoria per tutti i droni).
  • Limitazioni volo generali
    • il pilota del drone deve rispettare le seguenti limitazioni:
      1. volo a vista (VLOS),
      2. non superare i 120 metri in altezza durante il volo (A.G.L.),
      3. consentito volo sulle persone estranee ma non sulle folle.
      4. rispettare le limitazioni di volo relative alla zona di operazione (vedi mappe portale d-flight).

Take away Patentino droni < 250 gr. e Regole da rispettare

In sostanza c’è una piena coincidenza tra i due regolamenti (e non potrebbe essere diversamente).

Il pilota di un piccolo drone deve quindi, per essere in regola, rispettare quanto segue:

  • avere minimo 16 anni;
  • avere il proprio drone registrato sul portale d-flight, se il drone è dotato di telecamera o dispositivo registrazione audio;
  • deve avere con se’ durante le operazioni di volo:
    1. manuale utente;
    2. assicurazione del drone;
  • deve rispettare le limitazioni di volo generali e quelle imposte nella zona di operazione.
  • Non deve aver conseguito il patentino droni.

Articoli correlati:


Nota relativa alle immaginiL’immagine in evidenza è stata realizza da 4mydrone. I droni e le immagini degli stessi utilizzate nel post sono di proprietà di 4mydrone. L’uso delle immagini all’interno dell’articolo è ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dello stesso.

Torna su

Last Updated on/Ultimo aggiornamento – 17/09/2021

Related Posts

Leave a Comment

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per “attività strettamente necessarie”, “miglioramento dell’esperienza utente” e “misurazione”, come specificato nella Cookie policy. Sta a te decidere se accettare i cookie o rifiutarli. Potrai sempre rivedere le tue preferenze cliccando sul pulsante “Preferenze cookie” posto in basso a sinistra.