Home Approfondimenti Regolamento UAS-IT: l’integrazione ENAC al regolamento droni EASA

Regolamento UAS-IT: l’integrazione ENAC al regolamento droni EASA

by Fabio Affortunato
Regolamento UAS IT
Reading time / Tempo lettura : 2 minutes / minuti


Siamo al 5 gennaio 2021 e il regolamento droni europeo 2019/947, (noto anche come regolamento droni EASA), è operativo dal 01/01/2021. Con una nota pubblicata ieri 4 gennaio 2021 (ma retrodatata al 31/12/2020), ENAC ha reso noto il regolamento integrativo UAS-IT, che dovrebbe normare le competenze nazionali rispetto a quelle europee. Vediamo di cosa si tratta.

Regolamento UAS-IT

L’ENAC sul suo sito (link), ha pubblicato il regolamento UAS-IT, composto di 30 pagine, e articolato in 5 sezioni, che dovrebbe porsi come scopo di normare ciò che è di competenza nazionale in tema di droni (ovvero ENAC), rispetto al regolamento europeo sui droni in vigore.

Requisiti piloti

In termini pratici il regolamento UAS-IT, ad una prima lettura, non fa altro che ribadire ciò che è già contenuto nel regolamento europeo in quanto non aggiunge nessun requisito aggiuntivo per il pilota di droni che opera nelle Open Category, per i droni privi di marcatura CE.

Rimangono validi i requisiti relativi ad altezza, distanza da infrastrutture e persone non informate.

Per maggiori info sulla categoria Open e Specific vedi gli articoli correlati in fondo al post.

Assicurazione

Con riferimento all’assicurazione, questa deve essere valida e con massimali non inferiori ai parametri minimi.

Registrazione

A questo riguardo il regolamento UAS-IT Parte II – A articolo 6, recita testualmente:

Ai sensi dell’Allegato IX del Regolamento Basico N. 1139/2018, gli operatori di UAV hanno l’obbligo di registrarsi, anche ai fini dell’identificazione e dell’imputazione delle responsabilità civili e penali, sul portale D-Flight e di apporre il codice identificativo QR sull’UAV.”

L’articolo 6, non chiarisce se si deve trattare di un solo QR-code valido a livello operatore o di tanti QR-code (uno per drone). E’ evidente che questo articolo necessità sia di una chiarificazione che un allineamento al regolamento europeo, in quanto il regolamento europeo 2019/947 sui droni parla chiaramente, per le Open Category,  di registrazione operatore (quindi stesso codice per tutti i droni gestiti dall’operatore).

Per maggiori info sulla Registrazione Pilota droni e QR-code vedi gli articoli correlati in fondo al post.

Regolamento UAS-IT Conclusioni

In sostanza il regolamento UAS-IT deve essere rivisto, aggiornato, ma soprattutto porre ben in luce le differenza (deroghe o requisiti), rispetto al regolamento europeo.

Forse era meglio darsi da fare prima piuttosto che giungere in ritardo per poi rendere pubblico un documento che per il bene di tutti e la corretta interpretazione deve essere rivisto.

Articoli correlati:


Nota relativa alle immaginiL’immagine in evidenza è stata realizzata da 4mydrone su una immagine di base tratta da pixabay.com, libera per usi commerciali e senza richiesta di attribuzione. L’autore è Michael Kauer. L’uso delle immagini è esclusivamente ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo. 

Torna su

Last Updated on/Ultimo aggiornamento – 05/01/2021

0 comment
0

Related Posts

Leave a Comment

In questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy