Droni acronimi e termini di uso corrente
Reading time / Tempo lettura : 6 minutes / minuti

Droni, SAPR APR, UAV – Glossario acronimi e termini

Il presente articolo descrive gli acronimi e i termini usati nell’ambito dei droni, SAPR, APR e UAV e delle tecnologie ad essi collegate.

Per ciascun acronimo-termine si è cercato di fornire una spiegazione il più possibile completa ed esaustiva

Il contenuto del presente articolo è scaricabile gratuitamente come eBook-guida in formato pdf al seguente link.

Gli acronimi sono riportati in ordine alfabetico.

A

Ala fissa – Termine usato per identificare quei droni dotati di ali simili a quelle degli aerei e normalmente dotati di una sola elica che fornisce la spinta per il volo.

Ala rotante – Il termine identifica quei droni dotati di quattro o più eliche le quali forniscono la spinta necessaria per volare.

AGL: Above Ground Level – Acronimo inglese per indicare la quota sopra il livello del terreno.

APR: Aeromobile a Pilotaggio Remoto – Termine alternativo utilizzato per indicare i droni. Per maggiori informazioni leggi articolo significato SAPR, APR, UAV, UAS, sUAS.

ARF: Almost Ready to Fly – Il termine è utilizzato per identificare quei che necessitano di montaggio o mancano di componenti/accessori tipo il controller di volo per poter volare.

ATZ: Aerodrome Traffic Zone Indica una zona di traffico di aeroporto, interdetta al volo con i droni.

B

BLOS: Beyond Line Of Sight – Indica l’area d’operazione di un drone, abbastanza lontana dal pilota, per cui questi perde il contatto visivo con il drone stesso. Le operazioni BLOS assume un carattere critico.

BNF: Bind and Fly – Ovvero droni da collegare per poter volare. Con questa denominazione si indicano in genere droni sprovvisti del controller di volo, che deve essere acquistato separatamente.

Brushless – Termine con cui si identifica un motore indica privo di spazzole. I motori brushless hanno minor resistenza meccanica e azzeramento del rischio di scintille.

C

Classe – Con classe XYZ si intende il diametro del drone. Per un drone classe 300 la diagonale misurerà 300mm.

CTR: Controlled Traffic Region – Spazio aereo controllato.

D

D&A: Detect & Avoid – Capacità del pilota di evitare collisioni con veicoli ed aeromobili, condizioni critiche anche tramite l’uso di sistemi ausiliari.

DIY: Do It Yourself – Il termine è usato per indicare quei droni che necessitano di essere assemblati prima di poter volare. L’acronimo è utilizzato anche per identificare un componente del drone che può essere acquistato singolarmente.

E

EASA: European Aviation Saftey Agency – Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea.

ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

ESC: Electronic Speed Controller – Indica il quel componente elettronico in grado di garantire il corretto funzionamento dei motori del drone.

EVLOS: Extended Visual Line Of Sight – Identifica le operazioni condotte in aree, le cui dimensioni superano i limiti delle condizioni del volo a vista. Le operazioni effettuate in EVLOS intendono sempre il mantenimento del contatto visivo con il drone attraverso l’uso di dispositivi.

F

F.A.A.: Federal Aviation Administration – Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti d’America, che ha l’autorità di regolare e supervisionare tutti gli aspetti dell’aviazione civile americana inclusi i droni.

Firmware – Software di controllo e gestione di un dispositivo.

Flag/s – Termine inglese utilizzato per indicare le bandiere, parti integranti dei circuiti di racing, che delimitano alcuni tratti del circuito di racing.

Flight controller – È la centralina di bordo che rappresenta il sistema di autopilotaggio del drone. Questa elabora i dati di volo e si occupa, di mantenere il multicottero “in equilibrio” durante il volo. Per funzionare, si interfaccia all’unità IMU.

FPV: First Person View – Si riferisce al pilotaggio di un drone attraverso la visuale diretta data dalla videocamera attraverso speciali visori. Il volo FPV è usato prevalentemente/esclusivamente per il pilotaggio di droni da competizione. È un accessorio ammesso nelle gare di droni.

Frame – Indica la parte strutturale del telaio di un drone.

G

Gates – Termine inglese utilizzato per indicare una porta di forma semicircolare o ad arco, parte integrante dei circuiti di racing, attraverso cui in velocità passano i droni da competizione.

Gimbal – Sistema di stabilizzazione della fotocamera/videocamera. Serve a eliminare tremolio, vibrazioni e sbalzi durante la ripresa in volo con il drone.

GPS: Global Positioning System – Sistema satellitare di posizionamento a livello globale. Molti tipi di droni utilizzano il GPS per il volo ed il posizionamento rispetto alle No Fly Zone.

H

Hop/s – Termine inglese utilizzato per indicare anelli circolari, parti integranti dei circuiti di racing, attraverso cui in velocità passano i droni da competizione.

Hovering – Identifica il volo a velocità nulla e quota costante di un drone. Consiste nello stazionamento in volo ad una quota (altitudine) fissa.

I

IMUInertial Measurement Unit – È un insieme di componenti elettroniche che sono fondamentali per il funzionamento del drone. Questa parte può includere: antenne GPS, giroscopi, accelerometri, barometri, strumenti di misurazioni inerziali, etc., che permettono al Flight Controller di migliorare la risposta alle improvvise variazioni dei fattori che influiscono sul volo.

Indoor – Spazio confinato all’interno di luoghi chiusi, talvolta utilizzato per gare di droni al chiuso. Per lo svolgimento di gare di droni gli spazi indoor devono avere caratteristiche ben precise.

J

K

KPIs: Key Performance Indicators – Indicano i parametri chiave utilizzati per la valutazione delle performance (prestazioni) di un sistema. 4mydrone per prima al mondo, ha definito un set di KPIs per le prestazioni di un drone.

L

Laps counter – Termine inglese utilizzato per indicare dispositivi elettronici, parti integranti dei circuiti di racing, in grado di contare il numero di giri effettuati dal drone in un circuito di racing.

Launch/Landing pad – Termine inglese utilizzato per indicare le basi di decollo/atterraggio dei droni. Possono far parte dei circuiti di racing. Normalmente sono utilizzate per far decollare/atterrare il drone evitando di farlo entrare in contatto con erba o con il suolo.

LED – Luci utilizzate dai droni. Di colore rosso e verde indicano la posteriore o la anteriore (prua) del drone.

LIDAR: Light Detection and Ranging – È un sistema di rilevamento tramite impulso laser, che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie. I dispositivi LIDAR sono implementati sui droni professionali per lo svolgimento di attività specifiche.

LI.PO.: Lithium Polymer – Sono una particolare tipologia di batteria ricaricabile che fa parte del mondo RC, in particolare per i multicotteri (droni). Le batterie LiPo sono la ragione principale per cui il volo elettrico è una soluzione molto più valida rispetto al volo con combustione.

LOS: Line of Sight – In ambito droni il LOS è la visuale di volo del drone la visione diretta.

M

MTOM – Max Take-Off Mass, indica il peso massimo che un aeromobile al decollo. È un sinonimo di MTOW.

MTOW – Max Take-Off Weight, o anche MTOM, maximum take-off mass, indica il peso massimo di un aeromobile al decollo. In termini aeronautici quindi il peso da non superare così da evitare potenziali danni strutturali e una diminuzione delle prestazioni del velivolo nella fase di decollo.

Motors – Termine che indica i motori dei droni. Questi possono essere anche brushless.

N

NFZNo-Fly Zone, ovvero l’indicazione di una zona in cui non è consentito volare con il drone.

O

Operazione Critica – Indica quel tipo di operazione che non rispetta, anche in parte, le limitazioni imposte alle operazioni non critiche. Per maggiori dettagli vedere la regolamentazione ENAC sulle operazioni critiche.

Operazione Non Critica – Indica quel tipo di operazione condotta in VLOS e che non prevede il sorvolo, di assembramenti di persone, agglomerati urbani e infrastrutture sensibili. Per maggiori dettagli vedere la regolamentazione ENAC sulle operazioni non critiche.

OSD: On Screen Display – È la visualizzazione sul radio controller dei dati di volo inviati dal drone (telemetria).

Osservatore SAPR – persona designata dal pilota ad assistere anche attraverso l’osservazione visiva, durante il pilotaggio del SAPR.

P

Paraelica – È la protezione per l’elica del drone. In caso di urto del drone con un oggetto, la funzione assolta dal paraelica è quella di evitare il danneggiamento dell’elica e conseguentemente del motore.

PNP: Plug-N-Play. Ovvero dotati di tutto il necessario ad eccezione di un trasmettitore, una batteria del ricevitore e un caricabatterie. Contiene servi, motore ed ESC.

Payload – In ambito aeronautico viene identificato come il carico pagante, ed indica il peso complessivo che il velivolo deve sollevare dal terreno, dato dalla somma del peso del velivolo stesso (telaio, componenti elettriche, etc.) e da eventuali carichi presenti. Nell’ambito dei droni con il termine payload si identifica il sensore, la macchina fotografica o un altro dispositivo aggiunto al drone per svolgere uno specifica attività.

Power backup – Termine inglese indicato per i sistemi ausiliari di erogazione di energia elettrica.

Propellers: L’identificativo inglese delle eliche che assicurano il volo del drone. Sono montate sui motori.

Q

R

RC: Radio Control o Radio Controller – È il dispositivo radio di controllo di droni, aereo modelli ed altro. Il radio controller è dunque quel dispositivo con cui si comanda il volo del drone e che in alcuni casi può essere collegato ad uno smaprtphone o ad un tablet.

Rotore – Il rotore è un componente che gira attorno al proprio asse per generare e/o trasmettere potenza. Ben noti sono i rotori di un elicottero. In un drone il rotore è il nucleo rotante del motore elettrico.

RPAS: Remotely Piloted Aircraft System – Acronimo inglese per indicare un sistema a pilotaggio remoto. Per maggiori informazioni leggi articolo significato SAPR, APR, UAV, UAS, sUAS.

RTF: Ready To Fly – Il termine è utilizzato per identificare quei droni pronti al volo, i quali non necessitano di componenti/accessori aggiuntivi per poter volare.

S

SAPR – Acronimo di Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto, usato anche per indicare un drone. Indica un mezzo aereo senza persone a bordo, controllato da un piloto remoto. L’acronimo non si applica a sistemi aerei senza pilota utilizzati per scopi ricreativi e/o competizioni (drone racing). Per maggiori informazioni leggi articolo significato SAPR, APR, UAV, UAS, sUAS.

S&A: See and Avoid – Capacità del pilota di evitare collisioni con veicoli ed aeromobili, condizioni critiche tramite visione diretta.

Sensore – Il sensore è un dispositivo capace di rilevare le variazioni di una determinata grandezza per memorizzarla e/o trasmetterla ai sistemi di elaborazione. Sensori sono presente anche in droni commerciali. Normalmente con il termine sensori si indicano quei payload in grado di svolgere una funzione specifica di misura, come ad esempio i rilevatori di gas, sostanze chimiche, IR, etc.

Spare/s – Termine inglese che indica una o più parti di ricambio di un drone. Può comprendere batterie, telaio, eliche, ESC, etc.

T

U

UAS: Unmanned Aerial System – acronimo inglese per sistema aereo a pilotaggio remoto. Per maggiori informazioni leggi articolo significato SAPR, APR, UAV, UAS, sUAS.

UAV: Unmanned Aerial Vehicle – Acronimo anglosassone usato per indicare un mezzo aereo a pilotaggio remoto. Per maggiori informazioni leggi articolo significato SAPR, APR, UAV, UAS, sUAS.

V

VFR: Visual Flight Rules – Insieme delle regole necessarie e sufficienti per il volo a vista di un areomobile/drone.

VLOS: Visual Line of Sight – Termine indicato per quelle operazioni con drone svolte in condizioni nelle quali il pilota rimane in sempre in contatto visivo con il mezzo drone.

VMC: Visual Meteorological Condintions – Indica le condizioni meteo per volare in condizioni di VFR.

VTOL: Vertical Take-Off and Landing – Indica un velivolo in grado di decollare e atterrare verticalmente.

W

X

Y

Z

Per maggiori approfondimenti circa le definizioni e acronimi usati dal regolamento europeo EASA leggi l’articolo “Droni-UAVs – Definizioni e gli acronimi per orientarsi” del Blog.


Nota relativa alle immagini: L’uso delle immagini è esclusivamente ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo. L’immagine in evidenza è stata realizzata da 4mydrone.

Torna su

Last Updated on/Ultimo aggiornamento – 27/08/2020

 1,148 visite / visits

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here