Dji Mavic Mini Test
Reading time / Tempo lettura : 4 minutes / minuti

Mavic Mini in dettaglio

Il drone Mavic Mini è stato lanciato dalla DJI il 30 ottobre u.s. Le caratteristiche tecniche sulla carta molto buone, necessitano di conferme oggettive sul campo, rispetto anche ai suoi fratelli maggiori: Spark, Mavic Air, Mavic Platinum e Mavic 2. Questi i risultati ottenuti con alcuni test.

Mavic Mini in punti

Dimensioni Mavic Mini Vs altri Mavic e Spark

Il Mavic Mini confrontato con lo Spark è molto più piccolo di questo. Tuttavia il Mavic Mini ha lo stesso wingspin del Mavic Air ovvero aperti sono paragonabili (da elica a elica):

  • Mavic Mini: 130×80×60 mm
  • Mavic Air: 168 ×83 × 49 mm

Questo significa, all’atto pratico che hanno superfici d’impatto simili. Rispetto al Mavic Paltinum ed il Mavic 2 il Mavic Mini è invece circa il 50% più piccolo.

Tempo di volo

Il tempo di volo del Mavic Mini, sulla carta è di 30 minuti ad una velocità max di 22,5 Km/h e senza vento. Prove sul campo hanno dimostrato che il piccolo Mavic vola per ben 27 minuti in presenza di vento moderato! Il residuo della batteria è stato del 5%.

Peso

Il Mavic Mini con i suoi 249 grammi senza paraeleiche è un drone-sapr nato specificatamente per non avere l’obbligo di essere registrato, come richiesto dalla nuova normativa. Permetterà quindi di volare in classe C0 in accordo al regolamento europeo (dal luglio 2020 valido anche in Italia). E’ quindi un ottima soluzione anche per coloro che vogliono utilizzare il Mavic Mini come strumento di lavoro in ambiti urbani (piccoli, rilevi, ispezioni tetti, etc.). Bisognerà vedere all’atto pratico il ruolo delle paraeliche rispetto agli obblighi normativi.

Videocamera

La videocamera del Mavic Mini ha una risoluzione di 2.7K a 2720×1530px 25/30 p, con un sensore 1/2,3” CMOS ed una risoluzione di 12MP effettivi. In pratica paragonabile a quelle dello Spark, Mavic Air, Mavic Platinum, ad eccezione del Mavic 2. Inoltre la videocamera è stabilizzata su 3 assi (inclinazione, rollio, panorama).

Memoria ovvero Memory card

Il Mavic Mini non è dotato di memoria interna, ma deve essere equipaggiato con una scheda microSD UHS-I classe 3 o superiore.

Lineup

In relazione quindi alla camera in dotazione 2.7K e alle dimensioni, il Mavic Mini si colloca tra lo Spark, che ricordiamo non è richiudibile, che ha una videocamera con risoluzione di 1080 px ed il Mavic Air la cui videocamera ha una risoluzione di 4K.

DJI Mavic Mini
Collocazione Mavic Mini – 4mydrone

Batterie e ricarica

La batteria abbiamo già detto che assicura 27 minuti di volo con un residuo del 5% di carica. La ricarica avviene tramite cavetto (quindi ricaricabile con laptop o anche powerbank di buona capacità), o tramite caricabatteria, disponibile però solo nella versione combo.

Distanze di volo

Il radiocontroller consente di gestire il Mavic Mini senza problemi fino ad una distanza di 4Km. Tuttavia in considerazione che tali distanze sono BLOS (Beyond Line of Sight) è consigliabile evitare di spingersi fino a tali valori. Il test ha infatti dimostrato che fino a 2Km il controllo è effettivo.

Radiocontroller

Il radiocontroller è piuttosto spartano, non è infatti dotato di schermo e lo smartphone è indispensabile. Utilizza il Wi-FI transmission. La gestione del drone avviene, settaggi inclusi avviene tramite infatti tramite l’App DJI Fly.

Obstacole avoidance e luci navigazione

Il Mavic Mini è dotato di sensori solo nella parte inferiore per uso all’interno anche senza GPS. Non presenta quindi sensori posteriori o anteriori per gli ostacoli. E’ quindi molto importante valutare questo aspetto se si desidera utilizzare il Mavic Mini in ambito urbano per piccole attività, in quanto la probabilità di schiantarsi è molto elevata specie per i neofiti. Inoltre mancano le luci si navigazione.

Modalità di volo

Ci sono tre modalità di volo (Sport, CineSmooth e Basic). Non è dotato di modalità di volo intelligente, ma integra la funzione RTH (Return To Home) per il ritorno immediato alla base di partenza in caso di emergenze.

Eliche e Rumorosità

A differenza di quanto dichiarato d DJI il Mavic Mini ha eliche abbastanza rumorose e le stese possono essere sostitute attraverso lo smontaggio con cacciavite. Non sono quindi del tipo ad innesto come negli altri modelli.

Modalità di ripresa

Mavic Mini dispone della funzione QuickShot che consente l’automazione delle riprese secondo 4 diverse modalità:

  • Ascesa – soggetto inquadrato dall’alto, mentre i drone è in ascesa verticale
  • Cerchio – il soggetto è inquadrato 360o con il drone che vola in cerchio attorno al soggetto
  • Dronie – il drone sale spostandosi all’indietro inquadrando il soggetto
  • Spirale – il drone si muove intorno al soggetto con un movimento a spirale in lenta salita.

Gli effetti QuickShot sono selezionabili dall’app DJI Fly.

Costo DJI Mavic Mini

Il prezzo per la versione base è di € 399 (pari ai $ 399 del costo oltreoceano). Questo package comprende:

  • drone
  • radiocontroller
  • 1 batteria
  • 2 eliche ricambio
  • cacciavite per eliche
  • cavo micro USB
  • Protezione gimbal
  • 3 RC cable (micro USB, USC-C e Lightining)
  • 6 viti per elica di ricambio
  • 2 stick control di ricambio
Dji Mavic Mini Package Base
Dji Mavic Mini Package Base – immagine tratta dal sito web DJI

La versione combo, decisamente più conveniente costa di € 499 (anche qui pari ai $ 499 del costo oltreoceano), ma offre di più. Infatti alla dotazione base si aggiungono:

  • 2 batterie aggiuntive
  • caricatore batterie
  • 2 paraleliche
  • borsa trasporto.
Dji Mavic Mini Combo
Contenuto package Combo Mavic Mini – Immagine tratta dal sito web DJI

Conclusioni

Come già anticipato nell’articolo del Blog DJI Mavic Mini – Just Landed!, Il Mavic Mini è un drone interessante, ad un prezzo abbordabile anche nella versione Combo, ma che alcune pecche che necessiterebbero di un rivisitazione. Vediamo dunque i Por e i Contro del nuovo arrivato di casa DJI:

Pro

  • Il peso, che lo colloca in uno scenario favorevole dal punto di vista legislativo
  • Il tempo di volo, 27 minuti effettivi con 5% di residuo sono molti
  • La videocamera, stabilizzata senza le pecche del Mavic Pro
  • Il prezzo di acquisto, anche nella versione Combo più conveniente.

Contro

  • La mancanza di uno schermo sul radiocomando, indispensabile per telemetria
  • La mancanza delle luci di navigazione, fondamentali per visibilità e volo al crepuscolo
  • La mancanza di sensori anticollisione frontali e posteriori, fondamentali per svolgere attività ma soprattutto per neofiti
  • Modalità sostiztzione eliche, alquanto macchinosa.

Specifiche dettagliate disponibile nella scheda tecnica del Mavic Mini.

Nel frattempo mentre fate la Vostre valutazioni godetivi lo spot realizzato dalla DJI sul Mavic Mini.


Nota relativa alle immagini ed al video: Alcune immagini ed il video riportato nell’articolo sono tratte dal sito web delle DJI che ne è la legittima proprietaria. L’uso delle immagini e del video è esclusivamente ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo. L’immagine in evidenza è uno screenshoot del video della DJI sopra menzionato.

Torna su

 455 visite / visits

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here