Home Articoli Blog Ingenuity – Il drone elicottero che volerà su Marte

Ingenuity – Il drone elicottero che volerà su Marte

by Fabio Affortunato
Ingenuity Drone Elicottero Marte
Reading time / Tempo lettura : 3 minutes / minuti


Il rover Perseverance ha toccato il suolo di Marte alle 21:55 italiane, atterrando nel cratere chiamato Jezero. Una impresa al limite del impossibile, sognata dall’uomo da decenni, nella speranza di poter trovare forme di vita “marziane” sia pure allo stato batterico.

In realtà non è solo questa la sfida di Perseverance. Infatti sotto il rover è alloggiato un piccolo drone elicottero chiamato “Ingenuity” che avrà il compito di volare su Marte.

Ingenuity – Caratteristiche del drone elicottero

Come drone, le caratteristiche di Ingenuity, inteste come tempo di volo e altezza massima, in questo caso Above Ground Mars Level (A.G.M.L.), sono piuttosto limitate, poiché può volare per non più di 90 secondi ad una altezza massima rispetto alla superficie di soli 5 metri, ma raggiungere una distanza orizzontale di 500 metri. D’altra parte queste limitazioni appaiono abbastanza evidenti poiché il drone elicottero doveva per ovvie ragioni pesare poco (peso 1,8 Kg), e quindi non poteva esser dotato di batterie più performanti, considerato che i payloads (videocamere) e altri sensori sono la parte più importante del piccolo drone.

Ingenuity è dotato di quattro “zampe” e di sue rotori larghi 1,2 metri in fibra di carbonio, da cui la sua corretta denominazione come “drone-elicottero”.

Ingenuity Drone Elicottero

Ingenuity – Fonte NASA

Le sfide di Ingenuity

Ingenuity per poter effettuare le sue missioni su Marte deve vincere una serie di sfide, che comprendono:

  • ridotta forza peso, che su Marte è ridotta di 2,64 volte. L’accelerazione di gravità infatti sul pianeta rosso vale 3,71 m/s2 , quindi il suo peso reale su Marte si riduce a 680 grammi;
  • ridotta densità dell’atmosfera marziana, che è dell’1% rispetto a quella terrestre. In questa situazione, le leggi dell’aerodinamica devono essere adattate alle condizioni oggettive; la portanza generata dai rotori quindi deve essere notevolmente maggiore a quella necessaria sulla terra per poter consentire al Ingenuity di alzarsi in volo;
  • temperatura operativa, che è oscilla tra i 20OC ai -140OC, con un valore preponderante in negativa di molte decine di gradi;
  • i venti marziani, che possono raggiungere i 400 km/h e spazzare via ogni cosa.

L’hardware e il software di Ingenuity

Ingenuity è dotato di un processore di bordo Snapdragon 801, ed è governato dal S.O. Linux, ed il framework del S.O. è disponibile su GitHub.

A causa della distanza che intercorre tra la Terra e il pianeta rosso,  il drone elicottero  volerà in autonomia seguendo una traiettoria prefissata e impostata nel software di bordo, in base a waypoint stabiliti. Infatti considerando il tempo impiegato dalle onde radio a raggiungere la Terra, si accumulerebbe un delay tale che il drone elicottero non potrebbe essere pilotato da remoto.

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/il contenuto contrassegnato come “% SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Ingenuity – Il primo volo del drone elicottero

Il primo volo di Ingenuity è pianificato per la primavera e se tutto andrà come deve effettuerà ameno quattro ricognizioni. Per rimanere aggiornati sul primo volo di Ingenuity, basta registrarsi alla newsletter della NASA al seguente link.

Considerazioni sui droni come strumenti scientifici

Ingenuity è la classica dimostrazione che i droni troveranno sempre più spazio nella ricerca scientifica come strumenti di raccolta dati (Aerial data) e  di esplorazione. Senza arrivare su Marte, l’impiego dei droni in ambito ambientale ha già raggiunto importanti risultati e tanti altri ne potrà raggiungere specie traguardando la condivisione dei dati aerei acquisti. Non resta quindi che superare il limite dell’immaginazione e sviluppare idee e progetti basati sull’utilizzo di droni elicotteri, di droni ad ala fissa o di droni con rotori e sviluppare tante interessanti opportunità anche di business.


Nota relativa alle immagini: L’immagine di copertina è tratta da pixabay.com, libera per usi commerciali senza richiesta di attribuzione. L’autore è David Mark. L’immagine del drone elicottero Ingenuity e il filmato relativo, tratto dal canale YouTube ,sono di proprietà della NASA. L’uso delle immagini è esclusivamente ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo. 

Torna su

Last Updated on/Ultimo aggiornamento – 23/02/2021

0 comment
0

Related Posts

Leave a Comment

In questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy