App per Droni - iOS-Android
Reading time / Tempo lettura : 8 minutes / minuti

App per droni – sceglierle con criterio

Il mondo delle App dal momento in cui Apple ha rilasciato il suo primo iPhone 2G si è espanso a dismisura coinvolgendo non solo i device Apple. A fine 2018 si stimavano più di 7 milioni di App distribuite tra l’App store iOS e il Google Play store di Android. Solo una percentuale veramente esigua meno dello 0,03%, ovvero circa a 2100 App di queste App è progettata e sviluppata per il mercato dei droni e circa il 70% di queste sono giochi o fake App per droni.

Le regole da seguire

Scopo di questa guida è fornire una metodologia chiara e completa su come effettuare la scelta delle App per i droni. La guida nasce a seguito di una indagine accurata, durata più di sei mesi, su le App per droni, presenti negli store di ITunes e Google Play. Ecco quindi a Voi le 10 regole d’oro da seguire nella scelta delle App per il vs drone.

App Droni Le Regole
App Droni Le Regole – Immagine tratta da pixabay.com libera per usi commerciali – Autore Gerd Altmann

1. iOS o Android?

App droni iOS o Android
iOS o Android? – Immagine realizzata da 4mydrone

La scelta del sistema operativo (s.o.) su cui far girare le App da utilizzare con il drone è la prima scelta da fare, per i seguenti motivi:

  1. Scegliere iOS, ad esempio, significa investire di più per l’hardware (IPad o IPhone), e probabilmente anche per le App;
  2. Android gira su hardware in genere meno costoso e anche le App per Android costano meno;
  3. Le App per Android girano sia su tablet che su smartphone. Per iOS alcune App funzionano solo su Iphone.

È evidente quindi che se non si possiede già un dispositivo delle mela, l’acquisto ex-novo implica un investimento abbastanza sostenuto, a parità di prestazioni della stessa App su dispositivi con Android.

Scegliere Android come s.o. per le App non significa degradare le prestazioni del drone, così come scegliere iOS non significa né avere più scelta di App né tantomeno volare più in alto. In ultima analisi si tratta di una scelta economica, molto personale, su cui riflettere.

2. Tablet o smartphone?

Smartphone Tablet App Droni
Smartphone o Tablet? – Immagine tratta da pixabay.com libera per usi commerciali – Autore Csaba Nagy

Altro importante parametro da tener presente è il device ovvero l’ hardware su cui gireranno le App. La scelta quindi è: tablet o smartphone?

Ovviamente il tablet con il suo schermo di maggiori dimensioni favorisce l’utilizzo di tutte le App professionali e non, incluse quelle destinate ad esempio al flight planning o all’acquisizione delle immagini per aerofotogrammetria. Lo smartphone anche se con schermo superiore ai 5 pollici mal si presta anche all’uso di App tipo DJI4 Go dove oltre al FPV (First Person View), vengono forniti i dati di telemetria del drone.

Tuttavia Se l’uso è prettamente hobbistico è preferibile uno smartphone. Per un uso professionale o più confortevole è consigliato il tablet. Per tutti è comunque suggerito, ove possibile, avere uno smartphone di backup con le stesse App per drone installate sul master device, per poter continuare le vostre attività di volo anche in caso di crash del device principale.

3. Quanta memoria?

Micro Sd Card
Micro Sd Card – Immagine tratta da pixabay.com libera per usi commerciali – Autore PublicDomainPictures

La memoria del vostro device, sia esso un tablet o smartphone, oltre a quella bordo del vostro drone, deve avere una capienza più che sufficiente per archiviare i dati video, foto, o quelli catturati dai sensori.

I device della mela, hanno dei limiti oggettivi: o li compri con una certa capacità es. 64-128-256GB o nisba! Android da questo punto è più flessibile. Tramite una MicroSD, è possibile raggiungere facilmente i 64 o i 128GB! Sono quindi vivamente sconsigliati devices con una memoria di storage inferiore ai 32GB!!!

4. App del costruttore o di terze parti?

Punto interrogativo
App del costruttore o di terze parti? – Immagine tratta da pixabay.com libera per usi commerciali – Autore kalhh

Quale scelta dell’App per i droni preferire? Quelle sviluppate dal costruttore o altre sviluppate ad hoc da terze parti?

La risposta non è facile, ma il consiglio è sperimentare. Lo sforzo messo dai costruttori di droni nello sviluppo di App è poco in relazione alle potenzialità del mezzo. Il loro core business è il drone non le App! Così, ad esempio l’App per i droni DJI, DJ4Go seppur ben fatta ha dei limiti oggettivi legati sia alla sua usabilità (pensate alle difficoltà ogni volta che dovete cambiare un parametro a ricordare esattamente da dove farlo), che nella fluidità di funzionamento su iOS rispetto ad Android.

Quindi a parità di funzionalità offerte il consiglio è sperimentare anche le App sviluppate ad hoc, magari con piccoli voli, e poi decidere in base alle vostre effettive necessità.

5. Free o Pay?

Free Pay App Droni
App gratis o a pagamento? – Immagine realizzata da 4mydrone

La tentazione del gratis non ha eguali! Ma qualità e le funzionalità offerte dalle App a pagamento fanno quasi sempre la differenza.

Per entrambe i market è possibile infatti trovare ad esempio App per il flight planning free, di ottima qualità, altamente affidabili in grado di coadiuvarvi nelle vostre attività di rilevo aerofotogrammetrico. Per contro altre App, esclusivamente a pagamento come ad esempio Litchi surclassa alla grande le App di DJI sviluppate per governare i suoi droni. La scelta quindi di prediligere App free rispetto a quelle a pagamento o viceversa dipende dallo scopo per cui utilizzate il drone.

Se lo scopo è prettamente hobbistico il suggerimento è la scelta di App per droni free, investendo solo per qualche App che veramente ne vale la pena. Per scopi professionali la definizione di un set limitato di App a pagamento “must2have” è un esercizio consigliato.

6. Acquisti In-App? No grazie!

In App Scritta
Acquisti In-App Si o No? – Immagine realizzata da 4mydrone

Spesso capita di trovare nei due market delle App strepitose – dal look professionale – apparentemente free, ma che in realtà per funzionare al 100% necessitano degli acquisti In-App.

I dati rilevati sul nostro campione di 540 App dicono che per iOS l’11,3% delle App contiene Acquisti In-App, mentre per Android solo il 10,53%. Il fatto peggiore è che una percentuale esigua di App presenti in ITunes (il 2,90%) e Google Play (il 1,58%), già a pagamento chiedono ulteriori soldi per sbloccare le funzionalità che dovrebbero essere già sbloccate!

Quindi attenzione alla scelta. Previlegiate quindi quelle App con una politica di acquisti In-App chiara e definita, con costi sostenibili. Evitate le App a pagamento che richiedono ulteriori soldi per funzionare al 100%.

7. App con una o più funzioni?

App Droni Funzioni
Auante funzioni per App? – Immagine tratta dal sito pixabay.com libera per usi commerciali – Autore StockSnap

 Nella scelta di un App per il vostro drone, la soluzione migliore è quella di privilegiare quelle App (specie se a pagamento), che offrono più features, ovvero più funzioni. È il caso tipico delle App destinate al volo FPV ovvero First Person View, che oltre ad assicurare tale funzione permettono di settare e controllare il gimbal, inviare a terra le foto etc.

Tenete conto che nei due store ci sono diverse App in grado di offrire più funzioni contemporaneamente (> 3), come ben riassunto nel grafico sottostante:

Non solo! Leggete con attenzione la descrizione delle funzionalità offerte, per poter eventualmente fare un raffronto con altre simili.

8. App senza valutazioni? Ahi! Ahi!

App Droni Feedback
App con o senza valutazioni utenti? – Immagine tratta da pixabay.com libera per usi commerciali – Autore athree23

Altra regola d’oro da tener conto nelle scelta delle App per i droni sono le valutazioni dell’App da parte degli utenti. Coloro che effettuano il download gratuito o l’acquisto di App riservate all’uso con drone con iOS non sono inclini a fornire alcun feedback sull’Applicazione in uso. Ecco i numeri:

App Droni Valutazioni Utenti Android
App Droni Valutazioni Utenti iOS
Studio 4mydrone

Acquistare (se si tratta si un App Pay) una App, senza alcuna valutazione un è salto nel buio che va valutato attentamente. La mancanza di feedback può significare diverse cose: l’App è veramente scadente, oppure non è performante rispetto alle funzioni offerte o non fa quello che deve.

Se proprio avete bisogno di quell’App ma non ci sono recensioni verificate se questa è presente nell’altro market e quali sono i feedback. Leggete con attenzione la descrizione dell’App e cercatene una simile che abbia valutazioni da parte degli utenti.

9. Ultimo aggiornamento?

Appena rilasciata – Immagine realizzata da 4mydrone

Le App destinate ai droni, sono affette dal “rilascio precoce’. Ovvero, in molti casi potrete trovare App che necessitano di ripetuti e quotidiani aggiornamenti per la correzione di bug. Questo indica che non sono state testate con cura primo del loro rilascio e hanno un indice di qualità del codice basso. Non solo ma le stesse potrebbero compromettere il volo del vostro drone se non peggio!

Fate dunque attenzione alla sequenza degli aggiornamenti e alle ragioni degli stessi. Aggiornamenti quotidiani per correzione bug, e non per introduzione di nuove funzionalità, indicano solo che l’App non fa quello che dovrebbe, quindi cercatene un’altra simile con aggiornamenti più regolari e magari legati all’introduzione di nuove funzioni.

10. Quale versione dell’S.O.?

Updates App droni
Aggiornamento! – Immagine tratta dal sito pixabay.com libera per usi commerciali – Autore wiredsmart Young

Ultima regola d’oro. La versione del S.O. iOS o Android richiesta per far funzionare l’App.

Sapete tutti che iOS è giunto alla release 13 e che Android è alla release 10. Molte App per droni nei due market girano su versioni dei sistemi operativi alquanto datate. Non necessariamente il Vs. drone deve volare con il tablet o lo smartphone con l’ultima release SW del S.O., ma è bene che questa sia massimo due – tre release indietro.

App sviluppate su release del S.O. vecchio non significano non siano efficienti, ma di sicuro non avranno le performance eccelse (video a scatti, tempo di latenza elevato, etc.). A parità di funzioni quindi è bene considerare una App sviluppata su un S.O. non vetusto.

Conclusioni

  1. Scegliete un s.o. di preferenza iOS o Android per le App sui droni di cui necessitate!
  2. Scegliete al meglio il tablet o lo smartphone che utilizzerete con il drone. Entrambe influiscono sia sull’esito del volo che sulle tasche!
  3. Dotate il vs. tablet o smartphone della memoria necessaria per gestire il vostro drone!
  4. Scegliete l’App che soddisfa il più possibile le vostre necessità durante il volo con il drone. Non fermatevi a considerare solo alle App confezionate dai costruttori di droni!
  5. Non limitativi ad utilizzare solo App gratuite. Ci sono App per controllare il vostro drone a pagamento che richiedono un piccolo investimento ma fanno quello che dicono!
  6. Diffidate delle App con acquisiti In-App. Se proprio necessitate di quell’App analizzate bene quali funzioni in più offre al volo del vostro drone di cui proprio necessitate!
  7. Privilegiate ove possibile la scelta di App per droni con più funzionalità specie se sono a pagamento!
  8. Scegliete preferibilmente App con recensioni. Questo significa che qualcuno l’ha già veramente utilizzata con il suo drone!
  9. Diffidate delle App che abbiano corretto bug un giorno dopo l’altro! Non fanno per il vostro caro drone!
  10. Scegliete App che funzionino su release di iOS o Android abbastanza recenti!

Ah dimenticavo! L’11-esima regola d’oro! Non perdere tempo in estenuanti ricerche. Vai al menù “SW & App” – “App droni”  e scopri le App “Gratuite o con Acquisti In-App Android” o le App “Gratuite o con Acquisti In-App iOS.

Nel Marketplace delle App di 4mydrone ogni App è completa di una esaustiva scheda tecnica. Presto supereremo quota 600 App recensite! Seguendo questa guida la scelta dell’App per i droni è molto più semplice.

Per diverse App, inoltre, sono sate redatte le guide operative per facilitarne l’uso come ad esempio quelle per UAV Forecast e AirMap.

Trova l’App giusta per il tuo drone … e GO FLIGHT!


Nota relativa alle immagini: Le immagini riportate nell’articolo sono tratte da pixabay.com, e sono libere per usi commerciali, senza richiesta di attribuzione. Ogni immagine cita comunque l’autore che ne è il legittimo proprietario. L’uso delle immagini è esclusivamente ai fini di una migliore comprensione dei contenuti dell’articolo. L’immagine in evidenza è stata realizzata da 4mydrone.

Torna su

Last Updated on/Ultimo aggiornamento – 07/06/2020

 768 visite / visits

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here